Come orientarsi?

Quale è il significato dei dati sulla lama a nastro? Come orientarsi?

Come orientarsi?
Come orientarsi?

Quale è il significato dei numeri e dei dati sulla lama a nastro? Quale dimensione e larghezza del dente devo scegliere? Che cosa significano le nozioni Hook, Regular e Skip?

In questo articolo trovi la spiegazione di come orientarsi tra i dati riportati sull’etichetta di una lama a nastro, quali parametri sono da scegliere e quali invece sono fissi. Sulla foto della lama a nastro prodotta troviamo le seguenti diciture:

 

  1. Larghezza della lama a nastro: è la larghezza del nastro del quale è realizzata la lama, misurata tra il bordo posteriore e la punta dei denti. Questo valore viene scelto in base al taglio previsto: taglio dritto o intaglio di forme. La lama larga è adatta al taglio diritto, mentre quella stretta all’intaglio di forme. Per maggiori informazioni clicca qui.
  2. Spessore del nastro: si tratta della grossezza – spessore – della lama per sega. Questo valore è sempre strettamente legato alla larghezza della specifica lama e quindi non viene selezionato.
  3. Lunghezza della lama a nastro: si tratta della lunghezza della lama saldata, espressa in millimetri. Questo valore è determinato dal produttore della sega a nastro, è sempre fisso e in caso di ordine di una lunghezza diversa, la lama non sarà adatta alla sega. Siamo specializzati nella saldatura di lame su misura e perciò siamo in grado di fornire lame di qualsiasi lunghezza.
  4. Numero di denti per pollice: si tratta della dimensione e della distanza tra le punte dei denti. Nel nostro settore si usa esprimere questo parametro con il numero di denti per pollice (1 pollice = 2,54 cm). Più piccolo il numero, più grande il dente. Questo valore deve essere scelto in base a ciò che deve essere tagliato. Grandi diametri, come per esempio tronchi massicci, travi o tavole spesse, devono essere tagliati con denti grandi (tpi2, tpi 3 e tpi 4). Il dente medio (tpi 6 e tpi 8) è adatto al taglio di tavole standard dallo spessore di 10-25 mm. E i denti più piccoli (tpi 10 e tpi 14) sono adatti per tagliare tavole sottili, laminato e compensato fino a 10 mm di spessore. Per maggiori informazioni sulla scelta del passo clicca qui.
  5. Forma del dente: si tratta della geometria del dente scelta dal produttore. È strettamente legata alla dimensione (passo) del dente, legato a sua volta alla determinata larghezza, e quindi non viene selezionata. Per maggiori informazioni sulle forme dei denti clicca qui.

Questo articolo ti è stato di aiuto?

Lascia una valutazione per aiutarci a migliorare i nostri contenuti

Valutazione complessiva 4.7
Valutazione
article-rationg-decoration
Tue domande

Hai una domanda su questo articolo?